A Brescia l’immobiliare torna a crescere: bene uffici e capannoni

26 Novembre 2016 | da Corriere della Sera
A Brescia l’immobiliare torna a crescere: bene uffici e capannoni

Un inversione di tendenza, certificata dai numeri del Listino immobiliare di ProBrixia. Il mercato del mattone torna a crescere, trainato dal residenziale. Con quasi 6 mila compravendite e un più 27 per cento rispetto al primo semestre del 2015, le famiglie di Brescia e provincia tornano a comprare casa. Molto positivo anche il segnale del settore terziario – gli uffici volano del 50%, anche se in termini assoluti si tratta di 70 transazioni in più – ma soprattutto è il settore produttivo che sorprende: si sblocca tutta la partita dei capannoni che quasi raddoppiano (+77%).

Dedurre da questi dati che la crisi sia ormai alle spalle sarebbe fuorviante: tuttavia, l’eccesso di offerta nel residenziale e la politica dei bassi tassi di interesse hanno favorito la ripresa del mercato dei mutui. «Potremmo dire che non comprare casa adesso sarebbe un errore» sostiene Pietro Avanzi, coordinatore del Listino Immobiliare. Certo, lui stesso lavora in un’agenzia di Salò che vende appartamenti e ville di pregio, ma è pur vero che comprare un’abitazione adesso è diverso dal passato: la politica della Bce favorisce una maggiore liquidità nelle banche e gli attuali tassi sul denaro rendono competitivi i mutui; la deflazione del 2016 non fa aumentare i prezzi; infine, i rendimenti sui conti deposito sono ai minimi storici. «Anche Bot e titoli di Stato valgono poco, alcuni hanno rendimenti negativi nel breve periodo» ricorda Giuliano Marini del Comitato di Borsa Immobiliare. Per lui è indicativo il dato del Mibtel: «negli ultimi dieci anni – osserva Marini – il mercato azionario ha perso il 45 per cento del valore». E tuttavia, non si può dimenticare che all’origine dell’odierna crisi economica-finanziaria c’è proprio la speculazione legata al mattone, l’eccessiva circolazione di mutui subprime e l’illusione che il mercato immobiliare non si sarebbe mai fermato. La crisi ha generato i fallimenti di tante società e questo oggi si traduce in una moltiplicazione delle aste giudiziarie dove diversi immobili si vendono a prezzi stracciati. «Le aste – conferma Marini – sono un grande problema» perché sottraggono clienti alle agenzie immobiliari che, a volte, non sanno come piazzare i loro edifici più belli, quelli che una volta sarebbero stati considerati un investimento, una seconda casa o un immobile da mettere a reddito. Eppure, rispetto a uno o due anni fa «adesso in tanti cominciano di nuovo a lavorare, perciò io – spiega Avanzi – sono fiducioso».

I segnali, come si diceva, non mancano. Nei primi sei mesi di quest’anno le compravendite di case e appartamenti sono state 1.263 in più rispetto allo stesso periodo del 2015. È un trend non solo lombardo, ma anche nazionale. La maggior parte acquista un’abitazione come prima casa, pochi per una casa vacanze. Ma qual è il valore degli immobili di chi ha comprato dieci anni fa? La Borsa immobiliare ha calcolato che nel bresciano rispetto al 2006 il valore medio delle case è aumentato del 6%, mentre i capannoni sono risultati poco redditizi (+1,5%). Il valore dei terreni invece è negativo: fino al 2010 le aree residenziali hanno acquisito valore (+7%) mentre la perdita oggi ha raggiunto il 13%; più contenuta la discesa di valore delle aree produttive (-6,2%). Ora l’obiettivo è far partire «un Tavolo del mercato immobiliare» ha detto ieri Giovanna Prandini, presidente di Probrixia. A questo scopo l’azienda speciale vorrebbe fare un censimento dell’invenduto: «se le amministrazioni conoscessero questi numeri – spiega Prandini – eviterebbero di rilasciare altre concessioni edilizie. Bisogna lavorare sull’esistente». Urge un cambio di passo e anche questo strumento sarà utile.

 

Condividi questa notizia su:

Annunci in evidenza

  • mq 135
  • 3
  • Doppia
  • 2
TRILOCALE IN CENTRO - Nel centro storico, elegante contesto a corte vendesi trilocale terra-cielo composto da soggiorno con caminetto, cucina separata abitabile, bagno-lavanderia, portico, garage e posto auto esclusivo...
rif. 321
€ 135.000
  • mq 186
  • 4
  • Doppia
  • 3
VISTA LAGO - ISEO: Villetta a schiera centrale ristrutturata nel 2017, disposta su due livelli fuori terra ed interrato, con giardino privato, patio d' ingresso, balcone e terrazza. Piano...
rif. 217
€ 430.000
  • mq 126
  • 3
  • Doppia
  • 2
APPARTAMENTO VISTA LAGO - Appartamento al piano primo - Prossima realizzazione di elegante complesso di sole dieci unità di cui alcune con vista lago. Questo appartamento, posto al piano...
rif. 1018
€ 495.000

Seguici sui social

 

Brescia e Hinterland - Immobiliare Smussi
Immobiliare Smussi
Brescia e Hinterland

Via San Zeno, 32/a
25124 Brescia BS
Partita IVA: IT 02835680980
smussi@casabrescia.net
(+39) 030.2428103
(+39) 030.2428208

Lago di Garda - Il Ponte
Il Ponte
Lago di Garda

Via Fantoni, 30
25087 Salò BS
Partita IVA: IT 01888100987
avanzi@casabrescia.net
(+39) 0365.20114
(+39) 0365.1980955

Hinterland di Brescia e Bassa Occidentale - Studio Immobiliare Sigalini
Studio Immobiliare Sigalini
Hinterland di Brescia e Bassa Occidentale

Via Orzinuovi, 6
25030 Lograto BS
Partita IVA: IT 03596900179
sigalini@casabrescia.net
(+39) 030.978180

Franciacorta e Ovest Bresciano - Obiettivo Casa
Obiettivo Casa
Franciacorta e Ovest Bresciano

Via Chiari, 20
25030 Castelcovati BS
Partita IVA: IT 03962680983
cavalli@casabrescia.net
(+39) 030.7080674

Lago d'Iseo e Franciacorta - Immobiliare il Maniero
Immobiliare il Maniero
Lago d'Iseo e Franciacorta

Via Ninfea, 110
25049 Iseo BS
Partita IVA: IT 03402260172
zaccagni@casabrescia.net
(+39) 030.9822034

Lago di Garda - Vivere il Garda
Vivere il Garda
Lago di Garda

Via Pergola, 43
25080 Moniga del Garda BS
Partita IVA: IT 02960470983
fontanella@casabrescia.net
(+39) 333.4328628