Meno tasse sugli affitti: ecco chi può avere la cedolare secca al 10%

19 Marzo 2014 | da Il Sole 24 ORE
Meno tasse sugli affitti: ecco chi può avere la cedolare secca al 10%

Il decreto casa del Governo abbassa dal 15 al 10% l'aliquota per la cedolare secca sui canoni concordati dal 2014 al 2017. Attenzione, però: lo sconto fiscale non si applica a tutti i proprietari, ma solo a certe condizioni.

1.    Sconto limitato agli affitti concordati
La nuova cedolare al 10% vale solo per i contratti a canone concordato "3+2", che possono essere stipulati solo nei Comuni ad alta tensione abitativa e devono rispettare gli accordi territoriali tra sindacati degli inquilini e associazioni della proprietà. Il canone, in particolare, deve essere compreso tra il minimo e il massimo fissato dagli accordi, ed è in genere inferiore a quello di mercato.

2.    Vantaggio automatico per gli affitti convenzionati
Se l'alloggio era già affittato a canone concordato e il proprietario aveva già scelto la cedolare secca, lo sconto fiscale è automatico sugli affitti maturati dal 1° gennaio 2014, su cui si paga il 10% di aliquota, anziché il 15% applicato l'anno scorso. Secondo le dichiarazioni dei redditi 2012, però, questa scelta era stata fatta solo da 65mila contribuenti su circa 2 milioni di proprietari di abitazioni locate.

3.    Possibile l'opzione in corsa
Se c'è già un contratto a canone concordato in corso, il proprietario può optare per la cedolare entro il termine per il pagamento dell'imposta di registro annuale. Ad esempio, se il contratto è stato stipulato il 1° marzo 2013, può scegliere la cedolare entro il 30 marzo 2014 inviando la raccomandata all'inquilino per rinunciare all'aggiornamento Istat e presentando alle Entrate il modello 69 o il nuovo RLI. L'opzione vale per l'annualità contrattuale che inizia dal 1° marzo 2014.

4.    Sui contratti a canone libero resta il 21%
I grandi esclusi sono i contratti a canone di mercato, per i quali la cedolare continua a essere al 21 per cento. Se vuole pagare il 10%, il proprietario deve chiudere il contratto libero, effettuando anche la risoluzione alle Entrate che costa 67 euro, e poi stipularne uno nuovo a canone concordato. Prima, però, bisogna verificare che l'affitto convenzionato sia possibile (nei Comuni ad alta tensione abitativa) e vantaggioso per il proprietario (in alcuni casi il canone è meno della metà di quello di mercato).

5.    Attenzione al livello di Imu e Tasi
Con l'Ici in molti Comuni gli affitti concordati pagavano un'aliquota ridottissima o azzerata. Con l'Imu gli sconti sono spariti e il prelievo medio è praticamente raddoppiato. Nel 2014 il proprietario dovrà pagare anche la Tasi, che sarà a carico dell'inquilino per una quota tra il 10 e il 30% a scelta del sindaco. Se il Comune avrà la forza (e la voglia) di ridurre le Imu e Tasi, il canone concordato potrà tornare vantaggioso

6.    Nessun effetto dalla Consulta
La sentenza 50/2014 della Corte costituzionale che ha bocciato le super-sanzioni contro gli affitti in nero non ha effetti diretti sulla cedolare secca, ma solo su quei contratti a canone iper-scontato che sono stati registrati dagli inquilini o dal Fisco.

 

Condividi questa notizia su:

Annunci in evidenza

  • mq 201
  • 9
  • P. auto
  • 3
UFFICIO IN AFFITTO - Affittiamo ufficio di mq. 200 a Brescia con 2 posti auto. Via San Zeno, proponiamo in affitto ufficio composto da: ingresso, 9 locali,...
rif. SZ40P2
€ 1.500
  • mq 562
  • 10
  • 5
  • 5
PALAZZO IN CENTRO - In centro al paese, nei pressi di tutti i servizi, vendesi compendio immobiliare composto da 2 ampi appartamenti quadrilocali indipendenti di mq 210 ciascuno e...
rif. 279
Info in ufficio
  • mq 0
  • 10
  • Si
  • 4
VILLA VISTA LAGO A SAN FELICE DEL BENACO - La proprietà completamente da ristrutturare si trova nel comune di San Felice del Benaco, circondata da un parco di circa 12.475 mq, che comprende alberi...
rif. 0311
Info in ufficio

Dicono di noi

Lago di Garda - Vivere il Garda
Vivere il Garda
Lago di Garda

Via Pergola, 43
25080 Moniga del Garda BS
Partita IVA: IT 02960470983
fontanella@casabrescia.net
(+39) 0365.671028

Brescia e Hinterland - Immobiliare Smussi
Immobiliare Smussi
Brescia e Hinterland

Via San Zeno, 32/a
25124 Brescia BS
Partita IVA: IT 02835680980
smussi@casabrescia.net
(+39) 030.2428103
(+39) 030.2428208

Lago d'Iseo e Franciacorta - Immobiliare il Maniero
Immobiliare il Maniero
Lago d'Iseo e Franciacorta

Via Ninfea, 110
25049 Iseo BS
Partita IVA: IT 03402260172
zaccagni@casabrescia.net
(+39) 030.9822034

Franciacorta e Ovest Bresciano - Obiettivo Casa
Obiettivo Casa
Franciacorta e Ovest Bresciano

Via Chiari, 20
25030 Castelcovati BS
Partita IVA: IT 03962680983
cavalli@casabrescia.net
(+39) 030.7080674

Lago di Garda - Il Ponte
Il Ponte
Lago di Garda

Via Fantoni, 30
25087 Salò BS
Partita IVA: IT 01888100987
avanzi@casabrescia.net
(+39) 0365.20114
(+39) 0365.1980955

Hinterland di Brescia e Bassa Occidentale - Studio Immobiliare Sigalini
Studio Immobiliare Sigalini
Hinterland di Brescia e Bassa Occidentale

Via Orzinuovi, 6
25030 Lograto BS
Partita IVA: IT 03596900179
sigalini@casabrescia.net
(+39) 030.978180