Meno tasse sugli affitti: ecco chi può avere la cedolare secca al 10%

19 Marzo 2014 | da Il Sole 24 ORE
Meno tasse sugli affitti: ecco chi può avere la cedolare secca al 10%

Il decreto casa del Governo abbassa dal 15 al 10% l'aliquota per la cedolare secca sui canoni concordati dal 2014 al 2017. Attenzione, però: lo sconto fiscale non si applica a tutti i proprietari, ma solo a certe condizioni.

1.    Sconto limitato agli affitti concordati
La nuova cedolare al 10% vale solo per i contratti a canone concordato "3+2", che possono essere stipulati solo nei Comuni ad alta tensione abitativa e devono rispettare gli accordi territoriali tra sindacati degli inquilini e associazioni della proprietà. Il canone, in particolare, deve essere compreso tra il minimo e il massimo fissato dagli accordi, ed è in genere inferiore a quello di mercato.

2.    Vantaggio automatico per gli affitti convenzionati
Se l'alloggio era già affittato a canone concordato e il proprietario aveva già scelto la cedolare secca, lo sconto fiscale è automatico sugli affitti maturati dal 1° gennaio 2014, su cui si paga il 10% di aliquota, anziché il 15% applicato l'anno scorso. Secondo le dichiarazioni dei redditi 2012, però, questa scelta era stata fatta solo da 65mila contribuenti su circa 2 milioni di proprietari di abitazioni locate.

3.    Possibile l'opzione in corsa
Se c'è già un contratto a canone concordato in corso, il proprietario può optare per la cedolare entro il termine per il pagamento dell'imposta di registro annuale. Ad esempio, se il contratto è stato stipulato il 1° marzo 2013, può scegliere la cedolare entro il 30 marzo 2014 inviando la raccomandata all'inquilino per rinunciare all'aggiornamento Istat e presentando alle Entrate il modello 69 o il nuovo RLI. L'opzione vale per l'annualità contrattuale che inizia dal 1° marzo 2014.

4.    Sui contratti a canone libero resta il 21%
I grandi esclusi sono i contratti a canone di mercato, per i quali la cedolare continua a essere al 21 per cento. Se vuole pagare il 10%, il proprietario deve chiudere il contratto libero, effettuando anche la risoluzione alle Entrate che costa 67 euro, e poi stipularne uno nuovo a canone concordato. Prima, però, bisogna verificare che l'affitto convenzionato sia possibile (nei Comuni ad alta tensione abitativa) e vantaggioso per il proprietario (in alcuni casi il canone è meno della metà di quello di mercato).

5.    Attenzione al livello di Imu e Tasi
Con l'Ici in molti Comuni gli affitti concordati pagavano un'aliquota ridottissima o azzerata. Con l'Imu gli sconti sono spariti e il prelievo medio è praticamente raddoppiato. Nel 2014 il proprietario dovrà pagare anche la Tasi, che sarà a carico dell'inquilino per una quota tra il 10 e il 30% a scelta del sindaco. Se il Comune avrà la forza (e la voglia) di ridurre le Imu e Tasi, il canone concordato potrà tornare vantaggioso

6.    Nessun effetto dalla Consulta
La sentenza 50/2014 della Corte costituzionale che ha bocciato le super-sanzioni contro gli affitti in nero non ha effetti diretti sulla cedolare secca, ma solo su quei contratti a canone iper-scontato che sono stati registrati dagli inquilini o dal Fisco.

 

Condividi questa notizia su:

Annunci in evidenza

  • mq 283
  • 4
  • P. auto
  • 3
VILLA DI TESTA - Nelle immediate vicinanze del centro di Erbusco, località strategica nel cuore della Franciacorta, recente villa su tre livelli, con giardino di 200 metri distribuito su...
rif. 7172
€ 285.000
  • mq 282
  • 4
  • Tripla
  • 3
VILLA SINGOLA IN COSTRUZIONE - A Moniga del Garda vendiamo nuove ville singole in fase di realizzazione con possibilità di personalizzare la distribuzione interna degli spazi e le finiture. Le...
rif. 995
€ 680.000
  • mq 191
  • 4
  • 1
  • 1
VILLA LIBERTY - Brescia vendiamo villa stile liberty con giardino, cantina e garage. Quartiere Fiumicello proponiamo in vendita, da ristrutturare, villa stile liberty disposta su due livelli. Al...
rif. 454
€ 280.000

Seguici sui social

 

Franciacorta e Ovest Bresciano - Obiettivo Casa
Obiettivo Casa
Franciacorta e Ovest Bresciano

Via Chiari, 20
25030 Castelcovati BS
Partita IVA: IT 03962680983
cavalli@casabrescia.net
(+39) 030.7080674

Lago d'Iseo e Franciacorta - Immobiliare il Maniero
Immobiliare il Maniero
Lago d'Iseo e Franciacorta

Via Ninfea, 110
25049 Iseo BS
Partita IVA: IT 03402260172
zaccagni@casabrescia.net
(+39) 030.9822034

Brescia e Hinterland - Immobiliare Smussi
Immobiliare Smussi
Brescia e Hinterland

Via San Zeno, 32/a
25124 Brescia BS
Partita IVA: IT 02835680980
smussi@casabrescia.net
(+39) 030.2428103
(+39) 030.2428208

Lago di Garda - Vivere il Garda
Vivere il Garda
Lago di Garda

Via Pergola, 43
25080 Moniga del Garda BS
Partita IVA: IT 02960470983
fontanella@casabrescia.net
(+39) 333.4328628

Hinterland di Brescia e Bassa Occidentale - Studio Immobiliare Sigalini
Studio Immobiliare Sigalini
Hinterland di Brescia e Bassa Occidentale

Via Orzinuovi, 6
25030 Lograto BS
Partita IVA: IT 03596900179
sigalini@casabrescia.net
(+39) 030.978180

Lago di Garda - Il Ponte
Il Ponte
Lago di Garda

Via Fantoni, 30
25087 Salò BS
Partita IVA: IT 01888100987
avanzi@casabrescia.net
(+39) 0365.20114
(+39) 0365.1980955